Mag 10, 2016 - Senza categoria    No Comments

L’incuria del tempo

 

Disumane grida di fiori recisi

Marcite prossime primavere

Presenze d’un volo immorale

Mondate dall’incuria del tempo

Non pensare non ti occorre

Immergi la tua anima

Specchiata di presenza

Nel grembo d’ogni madre

Gioirai di dolore

Quando spacceranno l’antro

Per immaturo autunno

Il sole non è roccia

È piuma senza uccello

Rovisterà le viscere

Le carni di tuo figlio

Autore: Sergio Moretti , poesia partecipante nell’Antologia a scopo di beneficenza voluta dall’associazione “Amici di ndugu Zangu: “Voci contro la guerra”, (Onirica Edizioni) .

L’incuria del tempoultima modifica: 2016-05-10T13:29:14+00:00da oroserio
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento